“O Faccio questo film o crepo” R. Rossellini

Dirigere, organizzare, produrre senza dimenticare di divertirsi, perché in fondo è un film e non una guerra, anche se a volte la produzione di un film somiglia più alla seconda. “Mura” è stato un film molto difficile: 5 giorni di lavorazione intensi, circa 13 ore al giorno; 3 mesi di preparazione ad Edimburgo ed uno in Sicilia; più di 60 persone coinvolte tra troupe, cast, comparse e catering; 4 studenti e professionisti stranieri hanno lavorato intensamente portando con loro un ricordo della Sicilia indelebile; 9 sponsor che hanno creduto al progetto nonostante la crisi; 6 rulli di negativo Fujifilm Eterna Vivid 500 per un totale di 60 minuti di girato.

Le ore passate a Roma sono invece state 72, la maggior parte spese a fumare nervosamente, tenendo il telefonino vicino, in attesa di una chiamata del laboratorio Fotocinema. Una chiamata che quando arriva ti fa rinascere:<< Tutto bene, il negativo non presenta difetti e l’esposizione è ottima>>. Per un regista, la prima volta in pellicola può essere paroganata alla perdita della verginità. Allora esci dal laboratorio felice, con un sacco nero contenente la pellicola ormai sviluppata vai in giro orgoglioso per Roma con la tua donna e con il tuo film che sembra un film.

One thought on ““O Faccio questo film o crepo” R. Rossellini

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s